Consigli

Serata di Champions League: quali chance ha il Benfica stasera?

5 Mins read

Sia Benfica che Bayern Monaco sono club supportati dalla piattaforma di Sorare. Il fatto che giochino anche in Champions League conferisce un’utilità di non poco conto per i fantallenatori. Chiaramente tutti sappiamo di come il Bayern possa vantare un impressionante roster di campioni tra i quali Robert Lewandowski, Leroy Sane, Serge Gnabry, Thomas Müller, oltre ad una miriade di altri calciatori di livello mondiale che quasi sempre garantiscono al Bayern Monaco di avere la meglio contro l’avversario. La domanda che oggi ci facciamo è: ce la farà questa sera il club portoghese del Benfica a sfatare il mito che aleggia attorno al club tedesco dei record? Secondo noi è molto difficile per una serie di ragioni, vediamole assieme.

Il candidato numero uno al Pallone d’Oro

Nessuno in nessuna lega nazionale di prima divisione al mondo ha mai segnato così tanti gol in campionato nel 2021 quanto Robert Lewandowski (trentatre). Se volessimo aggiungere al conteggio anche le partite disputate in competizioni europee arriverebbe alla mostruosa doppia cifra di quarantuno. La Scarpa d’Oro che ha conquistato per i suoi gol messi a segno in Bundesliga la scorsa stagione è stata solo una minima ricompensa che si è aggiudicato assieme al premio di Best FIFA Men’s Player che ricevuto poco prima. In effetti era senza dubbio uno dei favoriti anche per il Pallone d’Oro (riconoscimento individuale più prestigioso al mondo per un calciatore), e tuttavia la scorsa edizione di tale premiazione non si è mai tenuta a causa delle restrizioni dovute alla pandemia da Covid19. Lewandowski ha dimostrato negli ultimi anni di essere il miglior marcatore al mondo oltre che un calciatore quasi impossibile da fermare per le squadre avversarie. Delle 54 partite di club alle quali ha preso parte all’inizio della stagione 2020/21, è stato schierato nell’undici titolare di partenza in ben quarantuno occasioni.

Una striscia di quindici partite tutte in gol in Bundesliga si è solo brevemente interrotta prima di una ulteriore doppietta messa a segno durante la vittoria sul Bayer Leverkusen. Il trentatreenne polacco ha bucato la porta avversaria in ognuna delle sue ultime sette partite di Champions League, segnando un totale di ben dieci reti. Tale conta ne include cinque solo in questa stagione, tra cui figuranto le doppiette contro Barcellona e Dynamo Kyiv ed un gol nel 4-0 sull’incontro d’andata proprio contro il Benfica alla terza giornata. Il Benfica infatti non è stato risparmiato dall’ira di Lewandowski nel corso degli anni, con l’attaccante polacco che vanta un bottino di quattro gol quattro tre da titolare contro il club portoghese, compreso l’ultimo incontro a metà ottobre.

Una formazione senza punti deboli

Anche nella remota ipotesi che i portoghesi riuscissero a tenere a bada l’asso Lewandowski sotto porta, non potrebbero di certo farlo a scapito di trascurare gli altri giocatori di questo Bayern dei record, circostanza che lascia alla medesima maniera davvero poco scampo per il Benfica. Gnabry ha segnato ben sette gol in tutte le competizioni di questa stagione appena cominciata, Sane ne ha messi a segno sei, mentre Müller e Jamal Musiala rispettivamente quattro a testa. Al contempo anche il centrocampista centrale Joshua Kimmich ne ha già tre al proprio score personale. Sane in particolare è stato un giocatore straordinario con un impatto diretto in quattordici azioni da gol per quattordici presenze sul campo. Il venticinquenne sembra davvero rinato sotto la guida di Julian Nagelsmann ed ora gioca più sulla parte sinistra del campo. Non possiamo dimenticarci altresì di Alphonso Davies che corre su e giù per la propria fascia di competenza con determinate abilità oltre che proverbiale velocità davvero difficili da arginare.

Se aggiungiamo a tutto ciò la presenza a centrocampo di Kimmich e Leon Goretzka facciamo bingo, così come lo spauracchio per l’attacco portoghese rappresentato dal portierone Manuel Neuer che sembra lanciare vere e proprie fatture sugli attaccanti avversari che si avvicinano alla porta. Il Benfica avrà bisogno di molto di più della miracolosa apparizione della loro aquila Vittoria per portare a casa tre punti contro i campioni di Germania.

La voglia di rivalsa dei tedeschi

Il Bayern si presenta questa sera in campo europeo dopo aver perso addirittura 5-0 contro il Borussia Mönchengladbach in Coppa DFB mercoledì scorso, con la propria serie di risultati utili da record in tutta Europa rappresentata da 85 partite ufficiali consecutive che si è conclusa bruscamente. Tuttavia anche questa potrebbe essere tutt’altro che una buona notizia per il buon Benfica.

Proprio come un animale ferito e messo all’angolo, la squadra di Nagelsmann entrerà in campo con una cattiveria particolare e volta a dimostrare la piena ammenda per l’errore compiuto qualche giorno fa, ed iniziare una nuova serie di gol a ripetizione. L’unica altra sconfitta della squadra bavarese in questa stagione (un 2 a 1 in casa contro l’Eintracht Frankfurt alla settima giornata) è stata diciamo “vendicata” da un immediato cinque a uno sul Bayer Leverkusen giusto al giornata seguente, oltre che da altre quattro vittorie consecutive (tra le quali figura proprio il trionfo in trasferta col Benfica all’andata del girone di Champions). Se ci pensiamo bene l’ultima volta che il Bayern Monaco ha perso con un margine altrettanto alto senza segnare alcuna rete è stata la sconfitta per 4 a 0 nella semifinale di Champions League contro il Real Madrid del lontano aprile 2014. L’Amburgo è stata poi la squadra che ha dovuto subire tutta la forza della frustrazione del Bayern Monaco allo scontro seguente, perdendo per 4 a 1. Non esattamente uno storico incoraggiante per i portoghesi.

Il fattore di giocare in casa

Il “fattore casa” è un noto ingrediente utile a galvanizzare le squadre ospitanti, e dovuto all’indubitabile spinta del tifo allo stadio. Quest’anno tra l’altro le partite di calcio sono state riaperte al pubblico dopo un lungo stop dovuto alle misure di contenimento e distanziamento sociale predisposte al fine di arginare la pandemia da Covid 2019 (fino a pochissimi mesi fa). L’Allianz Arena non è un posto facile per raccogliere punti se ci si gioca come squadra ospite. I club portoghesi lo hanno già scoperto a proprie spese negli ultimi anni: il record del Bayern sulla propria tabella di marcia è di undici vittore e due pareggi contro squadre provenienti dal Portogallo. Il Bayern ha vinto ognuna delle sue ultime cinque, segnando venti gol e subendone solo tre. Non solo, ha vinto anche nove delle ultime dieci partite di Champions League disputate nello stadio di Monaco di Baviera, mentre questa è già la terza stagione consecutiva (e la nona in assoluto), nella quale gli uomini di Nagelsmann hanno vinto le prime tre partite della competizione. Con i tifosi ora di nuovo presenti fisicamente allo stadio, la squadra bavarese è senza dubbio in grado di prenotare con anticipo il proprio posto al turno successivo di Champions League già da stasera. I presagi sono nettamente a favore del Bayern Monaco.

Lo storico contro il Benfica

Bayern e Benfica sono tra le più grandi squadre di calcio al mondo per numero di tesserati e sono entrambe le squadre di maggior successo storico nei rispettivi paesi d’origine. Tuttavia c’è sempre stato un solo vincitore da quando i due si sono incontrati su un campo di calcio. La squadra di Monaco ha vinto otto degli undici incontri disputatisi tra Coppa dei Campioni, Coppa UEFA e Champions League. Gli altri tre (tutti tenutisi a Lisbona) sono stati dei pareggi. Prima del successo per quattro a zero del Bayern all’inizio di ottobre, gli incontri più recenti nella fase a gironi hanno visto il Bayern di Monaco vincere per due a zero in Portogallo e poi per cinque gol a uno all’Allianz Arena, con Lewandowski che ha segnato tre reti in queste due sfide. Il bilancio complessivo a favore dei campioni di Germania contro avversari portoghesi è di diciotto vittorie, nove pareggi e solo due sconfitte, entrambe contro l’FC Porto (seconda classificata alla scorsa edizione del campionato portoghese).

Related posts
Consigli

Ethereum, la piattaforma blockchain di Sorare

4 Mins read
Con il contributo di oggi vedremo di dare qualche nozione tecnica in più a tutti gli appassionati di Sorare, occupandoci della piattaforma blockchain che ospita la nostra applicazione preferita di fantacalcio digitale. Ethereum, la seconda…
Consigli

Migliori talenti della Premier league di Scozia 2022

4 Mins read
Piena di giovani talenti, la Premier League scozzese fa notizia ogni giorno con le sue eccezionali prestazioni e talenti. Tutte queste stelle sono giovani prospettive con meno di 23 anni ed un grande futuro davanti…
Consigli

Semifinali di Champions League 2021-2022

4 Mins read
Gli esperti dicono che una volta affrontate le semifinali questo dovrebbe essere l’anno in cui il Manchester City vincerà la Champions League. Le quote dei bookmakers dicono che è in effetti il risultato più probabile,…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.