News

Sorare è un gioco d’azzardo? Avviata indagine nel Regno Unito.

4 Mins read

Sorare, popolarissimo gioco di fantacalcio che sfrutta la tecnologia crittografica dei token non fungibili (NFT), sarebbe sotto indagine da parte del regolatore britannico per il gioco d’azzardo, la UK Betting Commission.

Contesto dal quale prende il via l’indagine

Sviluppata nel 2018 e simile al tradizionale fantacalcio, la piattaforma di Sorare consente agli utenti di scambiare, acquistare e gestire una squadra virtuale di calciatori tokenizzati (NFT) grazie all’emergente tecnologia blockchain. Ciò consente agli utenti di possedere le carte in modo verificabile ed in seguito rivenderle e/o scambiarle con altri giocatori nel gioco per un controvalore in denaro. Oltre 100 squadre di calcio hanno ad oggi stretto partnership con la piattaforma, inclusi nomi noti davvero noti come Real Madrid e Juventus.  

La famosa start-up francese ha appena chiuso un round di finanziamento record pari a ben 680 milioni di dollari, che è stato condotto da SoftBank con la partecipazione di Atomic, Bessemer Ventures, D1 Capital, Eurazeo, IVP, Liontree ed altri.

L’indagine della UK Gambling Commission

Nei giorni scorsi è stata tuttavia diramata una dichiarazione della Gambling Commission del Regno Unito la quale ha avvertito i consumatori inglesi che la piattaforma Sorare potrebbe ad oggi operare senza una dedicata licenza di gioco. La commissione si riserverebbe dunque di indagare se Sorare abbia o meno bisogno di una licenza per il gioco d’azzardo che le consenta di continuare ad operare nel paese della Regina.

Dal comunicato si legge “La Gambling Commission sta attualmente conducendo indagini sulla società per stabilire se Sorare.com richieda una licenza operativa o se i servizi che fornisce non costituiscano gioco d’azzardo”. Questa è la magra dichiarazione con cui la Commissione ha annunciato l’inchiesta in corso. La Commissione avverte quindi gli utenti che la società potrebbe operare al di fuori delle regole e non desidera commentare ulteriormente eventuali sviluppi futuri, che ricordiamo, riguarderebbero esclusivamente l’operatività ricadente nella giurisdizione britannica.

Il medesimo regolatore afferma che Sorare, società con sede a Parigi, opererebbe “al di fuori delle normative sul gioco d’azzardo che un operatore autorizzato dovrebbe rispettare“, secondo quanto sostenuto dall’autorità di vigilanza sul gioco d’azzardo in un’informativa datata 8 ottobre 2021, ed alla quale è seguito un vago avvertimento agli utenti sul considerare bene di partecipare ad un’attività di scommesse senza licenza.

Considerazioni legali sull’indagine

Per quanto ad oggi noto, Sorare non offrirebbe alcuna forma tradizionale di gioco d’azzardo, in quanto il valore monetario delle carte collezionabili digitali dipende dalle prestazioni in campo dei giocatori, e tanto varrebbe a residuare seri dubbi anche in capo allo stesso regolatore inglese, in merito all’eventuale qualificazione giuridica della piattaforma. Sorare è una piattaforma di fantacalcio, che generalmente non richiede alcuna licenza di gioco. Tuttavia, siccome la piattaforma utilizza NFT che gli utenti devono acquistare per partecipare ai giochi, la linea di confine potrebbe diventare un po’ grigia. L’aspetto competitivo, rende Sorare un gioco diverso da altri concorrenti quali ad esempio NBA Top Shot, e questa è la ragione che sta alla base dell’esame in corso. Senza dimenticare che le competizioni NFT di Sorare consentono ai giocatori di vincere criptovaluta.

La speculazione sul valore del giocatore è ciò che interessa alla Gambling Commission, tenendo presente anche le critiche mosse contro di essa in seguito al recente fiasco sull’inchiesta di Football Index. Quello che è stato definito come “mercato azionario del calcio” avrebbe anche permesso agli utenti di speculare sui valori dei giocatori in base alle prestazioni del mondo reale.

Un rapporto del Dipartimento per la cultura, i media e lo sport del Regno Unito pubblicato il mese scorso ha rilevato che sia la Commissione per il gioco d’azzardo che il regolatore della Financial Conduct Authority avevano una comprensione inadeguata di come funzionava il Football Index e che avrebbero impiegato troppo tempo e risorse per rendersene conto. L’utilizzo degli NFT su Sorare è addirittura un ulteriore elemento di complessità, rispetto a Football Index.

Altri scenari

Secondo alcuni esperti tra i quali Richard Williams, partner dello studio legale Keystone Law “la Commissione effettuerà senza dubbio una revisione approfondita del prodotto, ma c’è sicuramente un punto interrogativo legale sulla vicenda. È possibile che il prodotto rientri nelle attività regolamentate di scommesse (scommesse in pool) o di gioco, ai sensi del Gambling Act 2005, a seconda di come è stato strutturato”. Con esperienza nel gioco d’azzardo a distanza, Williams è considerato un esperto nel suo campo e lavora con gli operatori per fornire consulenza sulle licenze operative e sui rischi di operare nei mercati nazionali e internazionali.

Mentre tutti aspettano i risultati dell’indagine del regolatore sulla società blockchain con sede a Parigi, Williams ha contemplato anche l’eventualità dello scenario peggiore per Sorare, oltre a esaminare le motivazioni della Commissione. “Se si trattasse di gioco d’azzardo, sarebbe altamente improbabile che la Gambling Commission rilasci una licenza operativa a un’azienda che effettua transazioni con i clienti che utilizzano la criptovaluta, poiché è difficile stabilire la fonte dei fondi dei clienti“, ha continuato. “Dati i recenti problemi che circondano il crollo del Football Index, questa sembra essere un’azione più proattiva da parte della Commissione per garantire che i consumatori siano protetti, laddove un’attività che potrebbe essere regolamentata dal gioco d’azzardo venisse offerta ai consumatori in Gran Bretagna senza una licenza“.

Replica il team legale di Sorare

Subito dopo l’annuncio dell’inchiesta, Sorare ha tempestivamente respinto ogni accusa di distribuire forme di “gioco d’azzardo regolamentato” respingendo le voci di attività illegali con una nota ufficiale disponibile sul proprio sito web.

Su Sorare i tifosi possono celebrare la propria passione per il calcio in un modo unico. Raccogliendo carte rare NFT e giocando al nostro gioco di fantacalcio globale, la nostra community ha sbloccato un nuovo modo per connettersi con i giocatori ed i club che amano. Quando un prodotto con una tecnologia nascente ha successo, come avvenuto per le carte collezionabili digitali ed il gioco di Sorare, è normale aspettarsi di ricevere attenzioni anche dal punto di vista normativo. Siamo molto fiduciosi che Sorare non offra alcuna forma di gioco regolamentato. Ciò è stato confermato da pareri legali di esperti in ogni fase dalla fondazione della società, ed anche durante tutta la serie di round di raccolta fondi. Ci impegneremo sempre ad avere un dialogo aperto con le autorità che ci contattano per saperne di più sul nostro gioco. Crediamo che questo sia il modo più responsabile per far crescere il nostro gioco e la nostra community a livello globale”.

Related posts
News

Calendari GW 273-276 e nuovo "Head of Markteplace"

4 Mins read
Anche questo mese pubblichiamo i calendari delle Game Week a venire per aiutarti a pianificare e costruire le tue strategie di gioco su Sorare. Ogni calendario come sappiamo porta con sé delle regole speciali settimanali,…
News

Nuova partnership con la Major League Baseball e la MLB Players

3 Mins read
Nei giorni scorsi, la Major League Baseball (MLB), la MLB Players Inc e Sorare hanno annunciato una nuovissima partnership con lo scopo di lanciare il primo gioco free-to-play basato sulla Major League Baseball NFT, che…
News

Disponibile l'app di Sorare per il tuo dispositivo iOS!

3 Mins read
Prepariamoci ad un’esperienza di gioco completamente nuova su Sorare. Durante lo scorso mese di marzo avevamo annunciato la versione beta della nuovissima app di Sorare per iOS, ed oggi, l’app è diventata completamente disponibile a…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.