News

Sport ed NFT dopo il recente crash delle criptovalute

4 Mins read

Se pensate che lo sport accantonerà ogni mira verso il settore di NFT e criptovalute a causa del recente crash siete abbondantemente fuori strada. Nei giorni scorsi, sull’isola di Kiawah, nella Carolina del Sud, ad un incontro tra le persone più influenti nel mondo dello sport, i partecipanti erano più cripto-curiosi che mai. Il panel crittografico è stato ospitato da Christine Moy, la nuova responsabile delle risorse digitali di Apollo (che ha lasciato JPMorgan a febbraio), il CEO di Dapper Labs Roham Gharegozlou, ed il CEO di Sorare Nicolas Julia.

Tra i partecipanti c’erano i più grandi broker di potere dello sport e nella finanza. È stato l’anno inaugurale di un nuovo vertice di leadership ospitato da Bruin Capital e Sportico; i quali puntano che l’evento diventi la Sun Valley o la Davos del business sportivo. Il commissario NFL Roger Goodell, il commissario NBA Adam Silver, il commissario MLB Rob Manfred, il commissario MLS Don Garber, il presidente ESPN Jimmy Pitaro e più di una dozzina di proprietari di squadre erano tutti presenti al meeting.

Il contesto del meeting

La settimana non era la migliore per parlare di criptovalute con persone non addette ai lavori, visto il grande crash al quale ha dato il via la criptomoneta LUNA. I prezzi anche delle altre monete digitali sono tutti crollati in modo catastrofico ed il downtrend non accennava a rallentare. Dunque potevamo aspettarci che l’accoglienza sarebbe piuttosto fredda. Così non è stato.

Le persone più potenti dell’industria sportiva si sono dimostrate molto cripto-curiose ed hanno riconosciuto che le criptovalute e gli NFT sono davvero importanti per il loro business, anche dopo un brutale crollo del mercato che ha provocato titoli beffardi in tutti i tipi di siti Web tradizionali. Si potrebbe descrivere l’accoglienza generale che questo tipo di pubblico ha avuto nei confronti dei cinquanta minuti di conversazione sulle criptovalute come: voglia di saperne di più e anche rapidamente. Il fondatore della serie di corse di Formula E ha inoltre posto una domanda incisiva sulle tariffe del gas di Ethereum.

Lo stato dell’arte

La piattaforma NBA Top Shot di Dapper ha innescato l’attuale boom degli NFT l’anno scorso ed ora Dapper ne ha costruito un altro per la NFL. Sorare, il gioco di sport fantasy NFT basato su Ethereum che si è fatto un nome nel calcio, ha appena stretto una collaborazione con la MLB. I playoff NBA sono in corso e non puoi guardare le partite senza notare il nome di Coinbase su tutti i pannelli a bordo campo o il nome di FTX sul pavimento di casa dei Miami Heat. Sia gli atleti professionisti che quelli universitari hanno abbracciato gli NFT, al punto che i giocatori negli spogliatoi che parlavano dei loro gioielli e delle loro auto, ora parlano dei loro NFT.

Tutto ciò chiaramente continuerà, nonostante il fatto ovvio che il crollo delle ultime due settimane ha intensificato il contraccolpo mainstream alle sponsorizzazioni crittografiche. Ed il contraccolpo sta tornando su celebrità ed atleti che hanno fatto pubblicità per offerte crittografiche, dal famigerato spot del Super Bowl “la fortuna favorisce i coraggiosi” di Matt Damon ad altri come Tom Brady e Gisele Bundchen (FTX), Stephen Curry (FTX), Joel Embiid (Crypto.com), Spike Lee (Coin Cloud) e Larry David (FTX). Tutto ciò durerà fino a quando il Web3 non dimostrerà il suo valore su un palcoscenico mainstream, cosa che sta tra l’altro per fare grazie alla miriade di applicazioni costruite sfruttando la tokenizzazione di risorse. Gli NFT con utilità sono in aumento ed un “inverno cripto” scuoterà gli speculatori a breve termine ma non i progetti di valore. Lo sport è uno dei settori che abbraccia il Web3 più velocemente dunque non aspettiamoci che questa tendenza si possa arrestare tanto facilmente.

Ubisoft ed Hedera Network

Ubisoft dal canto suo sta continuando ad arruolare partner crittografici rivolgendosi anche a The HBAR Foundation, ed il relativo ecosistema denominato Hedera. La recente mossa di Ubisoft di lanciare elementi NFT in-game basati sulla blockchain di Tezos nei suoi giochi potrebbe essere stata accolta con freddezza da parte dei giocatori, ma ciò non impedisce all’editore di fare più di una mossa nel settore delle criptovalute. L’azienda ha annunciato di aver stipulato un accordo con The HBAR Foundation che sviluppa la crescita della rete Hedera. Ubisoft si unirà al Consiglio direttivo di Hedera ed avrà voce in capitolo sul futuro della rete, oltre a gestire un nodo mentre esplora la tecnologia del registro distribuito di Hedera.

Ubisoft implementerà anche un percorso Hedera nella sua iniziativa Entrepreneurs Lab, che vede l’editore lavorare con una serie di startup, principalmente nello spazio crittografico e blockchain, tramite risorse e tutoraggio. I partecipanti passati includono giochi NFT di successo come Axie Infinity e Sorare. Sebbene l’ingresso di Ubisoft nell’ecosistema Hedera non abbia un risultato immediato e tangibile in termini di progetto, vale la pena notare che l’editore è diventato un validatore di rete Tezos nell’aprile 2021, ed otto mesi dopo, Ubisoft ha rivelato l’intenzione di rilasciare oggetti di gioco per Tom Clancy’s Ghost Recon Breakpoint come NFT basati su Tezos.

Che cos’è Hedera Hashgraph?

Hedera è una rete distribuita che utilizza un meccanismo di consenso hashgraph, cioè diverso da una blockchain, per proteggere e mantenere la propria rete. Essa sfrutta una criptovaluta nativa, denominata HBAR, e fa parte del più ampio ecosistema di tecnologie Web3 decentralizzate che alcuni sostenitori ritengono avranno un impatto significativo sull’industria dei videogiochi (attraverso la vera proprietà digitale delle risorse, oltre che la potenziale interoperabilità NFT).

In Ubisoft, crediamo che la tecnologia del registro distribuito sia una chiave per il futuro dei giochi, e che porterà nuove opportunità ai giocatori di diventare veri stakeholder delle piattaforme videoludiche“, ha affermato Genevois.

Ubisoft ha esplorato lo spazio blockchain per anni prima di annunciare la propria piattaforma di oggetti di gioco Ubisoft Quartz con Tezos. È stato il primo editore di giochi tradizionali a sperimentare i giochi NFT e a supportare pubblicamente le startup ed i progetti del settore delle criptovalute. L’editore ha sviluppato per la prima volta un prototipo ispirato a Minecraft chiamato HashCraft nel 2018, e successivamente ha lanciato un progetto NFT basato su Rabbids nel 2020, oltre ad uno spinoff di Sorare chiamato One Shot League all’inizio del 2021. Ubisoft ha anche supportato progetti come il sidechain Ronin di Axie Infinity per Ethereum, il gioco Nine Chronicles di Planetarium e il mercato di giochi Ultra basato su EOS.

Ora Hedera si è unita alla lunga lista di attività del settore crittografico di Ubisoft. Alex Russman, direttore del Consumer Engagement Fund della HBAR Foundation, ha indicato l’esperienza dell’editore di giochi nel settore come prova dell’impatto che potrebbe portare. “Ubisoft si è affermata come pioniere nella tecnologia dei giochi blockchain e leader del settore nell’identificazione di progetti e startup innovativi. È questa intuizione strategica che la Fondazione HBAR ha ora il potere di implementare per aiutare a migliorare l’ecosistema di Hedera”.

Related posts
News

Lo snapshot news di Giugno

4 Mins read
I fantallenatori sono la vera forza trainante di tutto ciò che viene costruito su Sorare. Nel tentativo di avvicinare il team di sviluppo ad essi e di essere il più trasparenti possibili con la nostra…
News

Calendari GW 273-276 e nuovo "Head of Markteplace"

4 Mins read
Anche questo mese pubblichiamo i calendari delle Game Week a venire per aiutarti a pianificare e costruire le tue strategie di gioco su Sorare. Ogni calendario come sappiamo porta con sé delle regole speciali settimanali,…
News

Nuova partnership con la Major League Baseball e la MLB Players

3 Mins read
Nei giorni scorsi, la Major League Baseball (MLB), la MLB Players Inc e Sorare hanno annunciato una nuovissima partnership con lo scopo di lanciare il primo gioco free-to-play basato sulla Major League Baseball NFT, che…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.