Strategie

Formazioni titolari di Serie A 2022-2023

5 Mins read

Prima di effettuare ogni acquisto un allenatore di Sorare deve sempre sapere se sta andando a comprare un calciatore titolare oppure una riserva, così da calibrare quanto utilizzo di una determinata carta potrà sfruttare durante il lungo campionato appena cominciato. Per i fantallenatori è dunque tempo di studiare le formazioni di partenza di ogni squadra oltre che i moduli scelti dagli allenatori, così da evitare di trovarsi in rosa giocatori con pochi minuti a disposizione. I nuovi acquisti e le cessioni di mercato hanno portato dei cambiamenti importanti nei moduli di partenza e nei giocatori titolari di Serie A rispetto alla scorsa stagione. Oggi analizzeremo dunque le squadre del campionato italiano di Serie A. In futuro, non mancheranno dei focus specifici anche per gli altri principali campionati di tutto il mondo.

Atalanta

Il gruppo dell’Atalanta è essenzialmente lo stesso dell’anno scorso, con un modulo tattico identico (3-4-1-2) e l’aggiunta a centrocampo di Ederson. I ballottaggi vedranno coinvolti i seguenti calciatori: Koopmeiners, Pasalic, Ederson e Muriel (alternative di lusso). La probabile formazione dell’Atalanta sarà: Musso; Toloi, Okoli, Demiral; Hateboer, De Roon, Koopmeiners, Maehle; Pasalic; Muriel, Zapata.

Bologna

Mihajlovic rimetterà in campo il suo collaudato 3-4-1-2, e viste le rilevanti cessioni che hanno interessato Hickey, Svanberg e Theate i titolari saranno diversi dallo scorso anno: Cambiaso acquisisce la fascia sinistra dei rossoblu, con davanti il tandem Barrow-Arnautovic. La formazione titolare sarà: Skorupski; Soumaoro, Medel, Bonifazi; De Silvestri, Schouten, Dominguez, Cambiaso; Soriano; Arnautovic, Barrow.

Cremonese

La Cremonese per ora è ancora un cantiere aperto fino a fine mercato. Il cambio di allenatore rispetto alla Serie B e i nuovi arrivi per fronteggiare il salto di categoria impatteranno notevolmente sul gioco dei cremonesi. Il modulo sarà 3-4-1-2, con in campo: Radu; Bianchetti, Chiriches, Vasquez; Ghiglione, Pickel, Ascacibar, Valeri; Zanimacchia; Dessers, Okereke.

Empoli

Nonostante le perdite importanti di calciatori del calibro di Pinamonti, Asllani e Viti, l’aggiunta di Lammers contribuirà a rinvigorire il reparto offensivo dell’Empoli. Destro ad oggi sembra sicuro titolare, ma teniamo bene d’occhio il giovane talento dell’Inter Satriano. Modulo con difesa a quattro (4-3-1-2) e formazione di base che vede: Vicario; Stojanovic, Ismajli, Luperto, Parisi; Henderson, Marin, Bandinelli; Bajrami; Lammers, Destro.

Fiorentina

Il parco giocatori di Italiano si è arricchito di innesti importanti durante quest’estate, così da garantire una costante crescita rispetto alla già ottima ultima stagione disputata. Gollini in porta, Mandragora come sostituto di Amrabat in mezzo al campo e Jovic come marcatore centrale aumentano di brutto il livello offensivo espresso dai Viola. Il modulo sarà il solito 4-3-3 con in campo: Gollini; Dodò, Milenkovic, Igor, Biraghi; Bonaventura, Amrabat, Maleh; Gonzalez, Jovic, Sottil.

Inter

L’XI di partenza dell’Inter resta pressoché inalterato rispetto allo scorso anno salvo due importanti novità: Lukaku si riprende il posto da attaccante centrale titolare e Robin Gosens sostituisce l’instancabile Perisic sulla fascia di sinistra. In porta si alterneranno Handanovic ed il neoacquisto Onana. Con un modulo di 3-5-2 la formazione standard dell’Inter sarà: Handanovic; Skriniar, de Vrij, A. Bastoni; Dumfries, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Gosens; Lukaku, Lautaro Martinez.

Juventus

Allegri punterà su un tridente di valore assoluto là davanti con Vlahovic affiancato al neo acquisto Angel Di Maria oltre che dal rientrante nazionale italiano Federico Chiesa. Bremer strappato al Torino prenderà chiaramente il posto di de Ligt in difesa passato invece al Bayern Monaco. Il modulo 4-3-3 della Juventus verrà schierato in questi termini: Szczesny; Danilo, Bonucci, Bremer, Alex Sandro; Pogba, Locatelli, McKennie; Di Maria, Vlahovic, Chiesa.

Lazio

Lo storico 4-3-3 di Maurizio Sarri verrà riproposto anche durante questa stagione nonostante l’anno scorso abbia sottoperformato secondo gli analisti. In porta verrà schierato Maximiano, e la nuova difesa biancoceleste vedrà come protagonista l’ex capitano del Milan Romagnoli, con  Vecino e Marcos Antonio che porteranno il loro controbuto a centrocampo. L’undici titolare sarà: Maximiano; Lazzari, Patric, Romagnoli, Marusic; Milinkovic-Savic, Cataldi, Luis Alberto; Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni.

Lecce

La rosa è rimasta in buona parte quella della promozione dalla Serie B con le aggiunte del bomber Coda, oltre a Ceesay e Di Francesco sempre per il reparto avanzato. Modulo 4-3-3: Falcone; Gendrey, Tuia, Dermaku, Gallo; Bistrovic, Hjulmand, Askildsen; Strefezza, Ceesay, Di Francesco.

Milan

I diavoli campioni d’Italia 2022 riproporranno un impianto di gioco simile a quello dello scorso anno con l’aggiunta di un paio di novità importanti: Origi quale alternativa al francese Giroud, e De Ketelaere che è stato già battezzato come pedina importante del futuro rossonero. Con un modulo 4-2-3-1, gli undici titolari saranno: Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori, Hernandez; Bennacer, Tonali; Messias, De Ketelaere, Leao; Giroud (Maignan e Leao sono stati tra l’altro di recente inseriti nella lista dei top 30 in lista per il prossimo Pallo d’Oro).

Monza

Il Monza di Silvio Berlusconi si presenta in Serie A con tanta voglia di stupire e molti nuovi innesti rispetto alla promozione dalla Serie B: da Cragno a Ranocchia, da Sensi a Pessina, fino all’ex Napoli Petagna. Il modulo sarà un 3-5-2 con Cragno; Marlon, Ranocchia, Pablo Mari; Birindelli, Valoti, Sensi, Pessina, Carlos Augusto; Petagna, Caprari.

Napoli

Il Napoli riparte con pezzi importanti in meno rispetto agli anni scorsi: Koulibaly, Insigne e Mertens. Con un 4-3-3, le trattative di mercato potrebbero ulteriormente modificare l’undici titolare, con possibili partenti in dubbio ed l’incerto arrivo di Raspadori. L’undici titolare azzurro per ora sembre essere: Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Lozano, Osimhen, Kvaratskhelia.

Roma

La Roma di Mourinho dovrebbe riproporre dal 3-4-2-1 della passata stagione, con Cristante e Pellegrini come perni di centrocampo e in avanti Dybala e Zaniolo dietro al centravanti dello scorso anno Tammy Abraham. La formazione titolare dovrebbe dunque essere: Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Pellegrini, Cristante, Spinazzola; Dybala, Zaniolo; Abraham.

Salernitana

L’allenatore Nicola ripartirà dal 3-5-2 che ha raggiunto la salvezza nello scorso campionato, con qualche novità: Lovato e Pirola si candidano in difesa, Bradaric nella fascia sinistra, ed il probabile innesto di Antonio Candreva. Dunque: Sepe; Bronn, Gyomber, Fazio; Candreva, L. Coulibaly, Bohinen, Maggiore, Mazzocchi; Bonazzoli, Botheim.

Sampdoria

Il 4-1-4-1 vede Djuricic pronto a rilanciarsi come titolare al posto di Damsgaard, inoltre i blucerchiati perdono anche Candreva pronto per l’approdo alla Salernitana. Caputo come punta titolare e Villar valida opzione al centro. L’XI tipo: Audero; Bereszynski, A. Ferrari, Colley, Augello; Vieira; Leris, Sabiri, Rincon, Djuricic; Caputo.

Sassuolo

Partito Scamacca per la Premier League, dovrebbe trovare spazio il nuovo arrivato Pinamonti. Se teniamo conto della variabile Raspadori dato per partente la formazione tipica sarà un 4-3-3 con: Consigli; Muldur, Ayhan, G. Ferrari, Rogerio; Frattesi, Henrique, Lopez; Berardi, Pinamonti, Traorè.

Spezia

Con l’ex Fiorentina Dragowski tra i pali, anche Caldara in difesa, ed Ekdal a centrocampo, saranno i principali volti nuovi dello Spezia. Un 3-5-2 che vede: Dragowski; Caldara, Kiwior, Nikolaou; Gyasi, Kovalenko, Bourabia, Agudelo, S. Bastoni; Verde, Nzola.

Torino

Juric aspetta dalla proprietà del Toro ancora qualche rinforzo viste le partenze di giocatori importanti come l’ex capitano Belotti ed il fuoriclasse della difesa Bremer, oggi bianconero. Il modulo continuerà ad essere un 3-4-2-1 che rispecchia l’idea di calcio del tecnico: Milinkovic-Savic; Adopo, Djidji, Rodriguez; Singo, Linetty, Ricci, Aina; Miranchuk, Radonjic; Sanabria.

Udinese

Immutato il 3-5-2 che ormai da anni è marchio di fabbrica dell’Udinese a prescindere dall’allenatore. Tra i nuovi arrivati dell’Udinese nessuno ha il posto da titolare assicurato dunque aspettiamoci un: Silvestri; Becao, Nuytinck, Perez; Soppy, Pereyra, Walace, Makengo, Masina; Beto, Deulofeu.

Verona

Le sorti del Verona dipenderanno ancora molto da come si concluderà questa sessione di mercato estivo. Difesa e centrocampo resteranno essenzialmente invariati nel 3-5-2 della scorsa stagione: Montipò; Dawidowicz, Gunter, Ceccherini; Faraoni, Tameze, Hongla, Ilic, Lazovic; Lasagna, Henry.

Related posts
Strategie

Sorare Aste MLB in programma delle carte uniche e nuovo Player Follow

3 Mins read
Ogni settimana pubblichiamo il programma di Sorare sulle aste MLB denominato “Unique Auctions” così da aiutarti a pianificare il tuo approccio al Marketplace delle carte MLB più pregiate nel gioco di carte collezionabili sul baseball…
Strategie

Guida alle carte di Sorare MLB.

4 Mins read
A partire da martedì 19 luglio, il Sorare MLB Marketplace ha ufficialmente aperto e tutti non vediamo l’ora di scovare e collezionare i nostri giocatori preferiti! Di seguito sono riportati diversi dettagli su tipologie di…
Strategie

Calciatori svincolati dell'estate 2022

4 Mins read
Quest’estate c’è un numero insolitamente ampio di giocatori di talento che sono senza contratto e dunque svincolati e disponibili sul mercato trasferimenti. Più giocatori che mai hanno preso la decisione (tra l’altro sempre più popolare)…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.