Strategie

Incroci agli ottavi di Champions League

4 Mins read

Il ridisegno degli ottavi di Champions League tenutosi col drammatico sorteggio di Nyon è stato particolarmente gentile con i club di Premier League, ma questo vale anche per gli altri? Oggi vedremo assieme qual è la situazione delle maggiori squadre Europee impegnate nella competizione nel mese di febbraio, e le chance di passaggio alla successiva fase dei quarti di finale.

Inter – Liverpool

Un incontro tra Inter e Liverpool fa inevitabilmente venire alla mente il ricordo della controversa semifinale di Coppa dei Campioni del 1965. Dopo aver vinto 3-1 ad Anfield, il Liverpool ha perso 3-0 a San Siro. Il Liverpool ha vinto poi entrambe le gare dell’unico altro incontro tra le due big d’Europa, gli ottavi della stagione 2007-08. L’Inter, dopo un inizio traballante in cui ha reagito alla perdita di Antonio Conte e Romelu Lukaku della scorsa estate, è decisamente migliorata, con una serie incredibile di vittorie consecutive in campionato che li ha portati in testa alla Serie A. Edin Dzeko ha 35 anni ma è sembrato altrettanto efficace in tandem con Lautaro Martínez proprio come il colosso belga. Ad ogni modo, il Liverpool, nonostante alcune preoccupazioni nella propria difesa, ha vinto sei partite su sei nella conclusa fase a gironi ed è considerata la favorita al passaggio del turno.

Villarreal – Juventus

Per la Juventus questa forse è la ricompensa per aver pareggiato al primo turno con i campioni in carica del Chelsea. Dopo aver superato un girone che comprendeva anche Zenit e Malmö, ora affrontano la 13a squadra della Liga, il Villareal. Con quattro titoli di Europa League, Unai Emery è un maestro delle competizioni ad eliminazione diretta (come ha dimostrato con la vittoria per 3-2 sull’Atalanta nell’ultima partita del girone per la qualificazione) e la Juve, allo stato attuale, potrebbe essere piuttosto vulnerabile. Ci vorrà del tempo per rimettere a posto tre anni di trasferimenti pesanti, anche dopo il ritorno di Max Allegri e l’acquisto di Dusan Vlahovic. Una serie di infortuni d’attacco e una magra posizione di classifica in Serie A, non sembrano comunque sufficienti ad impensierire la Vecchia Signora.

PSG – Real Madrid

Il primo sorteggio recitava PSG contro Manchester United, Lionel Messi contro Cristiano Ronaldo, e mentre questa possibilità svaniva a Nyon, il PSG incontrava il Real Madrid (sebbene il Real Madrid, avendo prima del problema tecnico pescato il Benfica, abbia reagito in maniera piuttosto furiosa). Dopo aver perso in casa contro lo Sheriff nella seconda partita della fase a gironi, i madrileni sono migliorati notevolmente e sono finiti a quota 10 vittorie consecutive in tutte le competizioni, anche se rimane la sensazione che, nonostante tutta la qualità di Karim Benzema e Vinícius Júnior, sono troppo dipendenti da un centrocampo piuttosto invecchiato. Il PSG, nel frattempo, ha scoperto che l’aggiunta di Messi ha sbilanciato ulteriormente la squadra, che tuttavia sembra lievemente favorita al passaggio verso i quarti di finale.

Chelsea – Lille

La punizione del Chelsea per il pareggio sciatto allo Zenit che gli è costato il primo posto nel girone avrebbe potuto essere molto più severa (la fortuna infatti ha sorriso due volte dato che hanno ottenuto lo stesso sorteggio sia nell’estrazione invalida che in quella successiva). Sebbene il Lille sia migliorato di recente, imbattuto in nove incontri da quando Jocelyn Gourvennec ha cominciato ad imporre il suo stile di gioco dopo aver sostituito Christophe Galtier in estate, rimane undecisima in Ligue 1 e la squadra non è forte come quella che ha battuto il PSG per il titolo di Francia la scorsa estate. Possono, come hanno dimostrato vincendo l’ultima partita del girone contro il Wolfsburg, esaltarsi nella profondità e contrastare efficacemente i contropiedi avversari, ma se il Chelsea recupera un paio di centrocampisti e riscopre la solidità difensiva che li ha caratterizzati da quando Thomas Tuchel ha preso il comando dei campioni in carica, questi dovrebbero prevalere per raggiungere la fase successiva.

Salisburgo – Bayern Monaco

Il Bayern, come sempre, è stato dominante in Bundesliga e ha sfondato la fase a gironi vincendone sei su sei (segnando ventidue gol e subendone solo tre). Sotto Julian Nagelsmann giocano con una linea alta come quella di Hansi Flick, e Robert Lewandowski rimane prolifico come sempre. Se proprio uno dovessere avere qualche dubbio a riguardo, questi potrebbero essere essenzialmente due: la rosa del Bayern non è così profonda come quella di molti dei suoi rivali, il che li rende suscettibili agli infortuni, e le squadre di alto livello potrebbero essere in grado di sfruttare questo svantaggio. Il Salisburgo in passato ha causato problemi contro ad altre squadre in difficoltà coi cambi, in particolare contro il Liverpool due stagioni fa, quando ha perso 4-3 ad Anfield ed ha pareggiato 2-2 in Austria. Il vincitore previsto rimane comunque il Bayern Monaco.

Sporting – Manchester City

Il più grande avversario del Manchester City in Europa sembra essere sé stesso, o almeno la tendenza di Pep Guardiola a complicare eccessivamente le cose contro squadre che amano contrattaccare. Probabilmente è ancora troppo presto per preoccuparsi, e dopo un girone difficile in cui sono finiti sopra a Paris Saint-Germain e Lipsia, lo Sporting rappresenta un avversario piuttosto accessibile. Due sconfitte nei gironi non raccontano una storia completa: il City avrebbe potuto facilmente vincere in casa del PSG e la sconfitta a Lipsia è arrivata dopo che si erano già assicurati il primo posto… Lo Sporting è sopravvissuto nonostante abbia perso metà delle sei partite del girone. La squalifica di Kyle Walker almeno per l’andata potrebbe essere sfruttata dallo Sporting dove il terzino Matheus Reis si intende bene con gli attaccanti. Manchester City nettamente favorita.

Benfica – Ajax

L’Ajax è stato eccezionale in Europa in questa stagione (anche se in Eredivisie ha staccato di un solo punto il PSV), vincendone sei su sei. Sébastien Haller è in ottima forma gol, la coppia di Edson Álvarez e Ryan Gravenberch è impressionante nella parte posteriore del centrocampo e Dusan Tadic continua a lavorare bene. Solo il Bayern ha segnato più dei 20 gol messi a segno nel girone, ma nonostante la rigida stratificazione del gioco moderno, c’è ancora vita oltre i cinque grandi campionati. Sotto Jorge Jesus, il Benfica è sembrato di nuovo una forza europea seria, anche se è a quattro punti dalla vetta in campionato portoghese. Ha mantenuto la porta inviolata per quattro volte nella fase a gironi, battendo il Barcellona in maniera netta in casa ed è stato abbastanza bravo in contropiede da segnare due volte anche in casa del Bayern. Ajax favorita.

Atletico Madrid – Manchester United

Entrambe le squadre devono essere un po’ perplesse su come siano arrivate a quest’altezza nella massima competizione europea. L’Atlético non ha giocato affatto bene nel girone, non riuscendo a segnare in tre partite e superando il Porto solo all’ultima partita. Lo United, nel frattempo, ha intascato due vittorie contro il Villarreal perdendo quattro punti in due partite contro l’Atalanta nonostante sia stata battuta in numerose altre occasioni. Ad un certo punto in Europa i Red Devils di Cristiano Ronaldo si esauriranno, ma ad oggi lo United ha la rosa migliore rispetto all’Atletico; e la domanda resta se Rangnick riuscirà ad organizzarsi abbastanza abilmente da poter sfruttare le proprie carte anche in Champions, cosa che sembra plausibile.

Related posts
Strategie

Formazioni titolari di Serie A 2023-2024

3 Mins read
Prima di effettuare ogni acquisto un allenatore di Sorare deve sempre sapere se sta andando a comprare un calciatore titolare oppure una riserva, così da calibrare quanto utilizzo di una determinata carta potrà sfruttare durante…
Strategie

I migliori giovani da prendere su Sorare nel 2023

2 Mins read
Ormai la Serie A, che sembra sempre più un campionato di passaggio per il grande salto verso serie maggiori quali la Premier League, ha visto l’età media delle squadre calare drasticamente, con conseguenti potenziali affari…
Strategie

I portieri titolari della Serie A 2023/2024

7 Mins read
È davvero importante avere un grande portiere nella propria squadra. Su tutte le piattaforme di fantacalcio i portieri possono rappresentare la riuscita o il fallimento del proprio punteggio finale, e ciò è vero anche per…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LoryBot

Online

  • Hi, How can I help you today?? 👋